Perché è importante saper Comunicare?


Oggi, epoca in cui l’informazione regna sovrana, tutti danno per scontato che “saper comunicare” è importante e fondamentale. Eppure in pochi si rendono conto che dietro la comunicazione si nasconde una “filosofia di vita” che, se appresa e correttamente applicata, può portare serenità e perfino benessere. Suona come una sciocchezza? Un tempo avrei anch’io pensato così. Quindi, vediamo di capirci meglio.

Se diamo un’occhiata al mondo naturale, basta un po’ di attenzione per accorgerci che ogni essere vivente, pianta o animale che sia, adattandosi all’ambiente che lo circonda acquisisce una sua precisa utilità e funzionalità. Questo vale per le piante radicate nel terreno, i pesci nel mare, i vari animali nelle foreste, gli uccelli nell’aria e per qualsiasi altra forma di vita (compresi gli alieni spaziali, se ci sono…). E così è stato anche per noi esseri umani in un lontano passato: ogni individuo doveva vivere in armonia con il mondo naturale che lo circondava, se voleva avere una sua “utilità”. In seguito le cose sono cambiate. Ci siamo evoluti. Abbiamo creato la Civiltà associandoci e aiutandoci gli uni con gli altri fino ad arrivare al nostro mondo contemporaneo. È chiaro, dunque, che  il nostro “mondo naturale” non è più la foresta, ma la società umana. Ed è con la società umana che noi ci dobbiamo armonizzare se vogliamo essere “utili” e, quindi, se vogliamo essere sereni sentendoci in armonia con la vita. Ma qual è l’unico strumento che ci permette di fare tutto ciò se non la comunicazione? Una comunicazione, però, che non deve essere finalizzata alla “manipolazione”, bensì all’utilità verso gli altri, perché solo così continueremo ad evolverci, solo così continueremo a crescere negli anni a venire.

Michele Putrino

Consiglia l'articolo